66436643
Ospitalità residenziale

La Tillanzia: una casa per donne e bambini

La Tillanzia è una casa per donne e bambini nel quartiere di Cimiano a Milano.

Nata nel 2017 grazie alla collaborazione con la Congregazione delle Suore del Preziosissimo Sangue, la comunità ospita donne in condizioni di precarietà socio-economica, che hanno con sé uno o più figli minori. Sono mamme sia italiane che straniere, spesso molto giovani, rimaste senza casa o provenienti da altre comunità e centri di accoglienza.

La Tillanzia è una casa per donne e bambini nel quartiere di Cimiano a Milano. È inserita in un’ampia struttura che ospita anche gli istituti scolastici gestiti dalle Suore del Preziosissimo Sangue, dove è collocata in un’ala da tempo inutilizzata e ristrutturata proprio per realizzare il progetto di accoglienza promosso dalla Casa della Carità.

Oltre alle camere sono presenti spazi comuni dedicati alla vita diurna e ai giochi dei bambini. La struttura, dotata anche di una piccola cucina, è in grado di ospitare fino a 30 persone. 

Le donne sono seguite nel loro percorso verso l’autonomia e sono supportate con consulenze di tipo legale, medico, psicologico e psichiatrico e per la ricerca lavorativa attraverso borse lavoro. Sono inoltre inserite in corsi per l’apprendimento di base dell’italiano, tenuti anche da volontari all’interno della Tillanzia, o per il raggiungimento della terza media, in collaborazione con il CPIA. L’obiettivo è il raggiungimento dell’autonomia, con il trasferimento in casa popolare, in condivisione o in altre soluzioni autonome. 

L’ospitalità alla Tillanzia è sostenuta da fondi provenienti da donazioni di cittadini, enti e fondazioni private  – come la Fondazione De Agostinie da convenzioni con il Comune di Milano  (genitore-bambino e Residenzialità Sociale Temporanea). Ha inoltre posti per persone con bisogni specifici, come quelle accolte all’interno del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (SIPROIMI). 

Un lavoro di rete

Le mamme della Tillanzia affrontano un percorso di reinserimento sociale spesso non facile. A causa della loro situazione personale, queste donne faticano a trovare un’occupazione e a conciliare la cura dei figli con il lavoro. Per questo, per favorire il percorso verso l’autonomia, le operatrici cercano anche di creare una rete di relazioni con la comunità territoriale. Per esempio, la vicina parrocchia di San Giuseppe dei Morenti ospita i bimbi della Tillanzia per il doposcuola.  

Negli anni è cresciuto anche il rapporto con l’Istituto Comprensivo “Preziosissimo Sangue”: sono stati per esempio organizzati incontri informativi per i genitori delle superiori, tenuti da diverse figure professionali della Tillanzia e della Casa della Carità, e laboratori artistici e di sartoria per gli alunni delle elementari. Questo ha permesso alla comunità di farsi conoscere e apprezzare, superando un’iniziale diffidenza. Si è creata anche una buona relazione con le suore preziosine, alcune delle quali partecipano attivamente alla vita della Tillanzia.

La Tillanzia suore Cogliati
La Tillanzia lavora in rete con le Suore del Preziosissimo Sangue – Foto: Matteo Cogliati

La Tillanzia: una pianta resiliente

La Tillanzia è una pianta diffusa soprattutto in Centro America, capace di vivere anche senza pioggia acquisendo l’acqua dall’atmosfera attraverso rugiada, umidità o nebbia. Sa chiudersi e resistere in momenti di forte siccità, conservando attraverso le sue foglie, le limitate e residuali risorse idriche. Nonostante le avversità, diventa bella e colorata, segno di una speranza che resiste, che diffonde amore, che genera vita. Così come la pianta, anche le mamme accolte alla Tillanzia sono capaci di resistere alle difficoltà e aprirsi a nuova vita. Per questo si è scelto di dare a questa comunità questo nome speciale.

Tillanzia pianta Cogliati
La pianta della Tillanzia – Foto: Matteo Cogliati

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora