Sportelli per la residenza anagrafica Residenza-Mi | Casa della Carità
67956795
Attività sul territorio

Sportelli per la residenza anagrafica Residenza-Mi

LA RESIDENZA NON VA RICONOSCIUTA SOLO SE C’È UN TETTO,  MA LADDOVE SI SVILUPPA UNA RELAZIONE CONTINUATIVA. 

Per anni, sostituendosi al pubblico, la Casa della Carità ha dato la possibilità di utilizzare il proprio indirizzo di via Brambilla 10 come residenza fittizia a persone che, pur non abitando in via Brambilla, avevano stabilito con la Fondazione una relazione e iniziato un percorso verso l’inclusione sociale. 

Questo ha permesso a persone senza dimora, o che non avevano la possibilità di indicare un indirizzo di residenza, di avere un luogo dove ricevere la posta, richiedere la carta d’identità e la tessera sanitaria, essere rintracciate per le comunicazioni.

Accanto a questo lavoro sociale quotidiano, la Casa della Carità si è impegnata a lungo anche a livello culturale e politico. Insieme ad altri enti del terzo settore, ha sollecitato il Comune di Milano a stabilire un indirizzo per le residenze fittizie.

Fissare la residenza fittizia o anagrafica presso una sede del Comune, infatti, permette a chi vive in strada, o a chi non ha la possibilità di indicare un domicilio, di richiedere documenti come la carta di identità o la tessera sanitaria. E di godere di alcuni diritti fondamentali: dalla salute all’istruzione, dal lavoro al voto.

Orari di apertura

Lo Sportello filtro per la Residenza anagrafica riceve dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, su appuntamento.

Dove siamo

Casa della Carità
Via F. Brambilla, 8 – 2018 – Milano

Contatti

Chiama il numero 3455815222 per prenotare un appuntamento con lo Sportello filtro per la Residenza anagrafica.

Sportelli per la residenza anagrafica Residenza-Mi

Questa attività di advocacy ha avuto successo e nel 2019 sono nati gli Sportelli per la residenza anagrafica Residenza-Mi.

Residenza-Mi è un progetto del Comune di Milano, gestito dalla Casa della Carità in associazione temporanea di impresa con Caritas Ambrosiana e Cooperativa Farsi Prossimo.

Tutti i 9 municipi della città offrono la residenza presso loro zone, ma non tutti hanno uno sportello attivo e quindi alcuni sono accorpati. 

Per accedere agli sportelli è necessario presentare una relazione, redatta dai servizi sociali territoriali, dagli operatori del Centro Sammartini (ex CASC) o dagli enti del Terzo Settore con cui il Comune collabora, che dimostri che la persona abbia una relazione continuativa con il territorio da almeno sei mesi e abbia espresso la volontà di rimanere a Milano. Gli sportelli sono aperti due volte alla settimana, su appuntamento.

Le persone che non sono in carico ai servizi, possono rivolgersi allo sportello filtro, nella sede della Casa della Carità in via Francesco Brambilla, o al Centro Sammartini in via Sammartini.

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora