Ospitalità famiglie e singoli in appartamento | Casa della Carità
64696469
Ospitalità residenziale

Ospitalità famiglie e singoli in appartamento

La Casa della Carità ospita oltre 200 persone, tra famiglie e singoli, in 55 appartamenti distribuiti sul territorio di Milano.

Ospitalità in residenzialità sociale temporanea

Dal 2015, la Casa della Carità offre 35 posti letto per famiglie e singoli in diversi appartamenti distribuiti sul territorio di Milano.

Questi spazi di accoglienza rientrano nel sistema di accreditamento per la Residenzialità Sociale Temporanea (RST) del Comune di Milano. Il Comune invia la persona o la famiglia e, in accordo con i servizi competenti, si valuta se sono adatte a essere ospitate in quel contesto, con un progetto di accompagnamento sociale.

Dal 2019, inoltre, la Fondazione ospita famiglie in difficoltà all’interno di 9 appartamenti, per un totale di 41 posti letto, messi a disposizione dal Comune di Milano, all’interno del servizio di Residenzialità Sociale Temporanea. Il progetto è realizzato in ATI con la cooperativa sociale Tuttinsieme e il CeAS – Centro Ambrosiano di Solidarietà.

Con queste famiglie, il lavoro educativo verte soprattutto sul consolidamento della gestione dell’economia familiare.

“Grazie per questo gesto di fiducia,
per questa opportunità”.

Mohamed, ex ospite della Casa che oggi vive in appartamento

Abitare solidale con l’iBVA

In collaborazione con l’iBVA – istituto Beata Vergine Addolorata, la Fondazione promuove inoltre il progetto “Abitare solidale”, che accoglie in RST 8 nuclei familiari in altrettanti appartamenti, collocati in una zona centrale della città.

Si tratta di famiglie che hanno subito uno sfratto e che, in media, sono ospitate per 12 mesi. Spesso per questi nuclei, la mancanza di una casa è solo la punta dell’iceberg di problemi sociali più profondi. Come la mancanza di lavoro o i conflitti familiari o la vera e propria violenza domestica. Per questo, durante il periodo di ospitalità vengono accompagnati dal punto di vista educativo, nel consolidamento della stabilità familiare con la mediazione degli educatori, nel risparmio economico.

Ospitalità in appartamento famiglia Garofalo
Una delle famiglie accolte dalla Casa della Carità – Foto: Marco Garofalo



Il contesto dove si svolge questo progetto è vissuto come un condominio solidale, con tanto di riunione condominiale, momenti di scambio tra famiglie, legami che nascono tra bambini e ragazzi.

Al termine dell’accoglienza, i nuclei sono pronti per l’autonomia abitativa: la maggior parte ottiene una casa popolare, mentre altre riescono ad accedere al mercato privato, in affitto o comprando una casa.

Ospitalità in appartamenti in gratuità

In alcuni appartamenti ricevuti in donazione o in comodato, la Casa della Carità accoglie anche ex ospiti. Si tratta principalmente di giovani o famiglie, che avevano bisogno ancora di un periodo di accompagnamento educativo, sperimentando al contempo un buon grado di autonomia. Pur avendo un lavoro, infatti, non hanno uno stipendio sufficiente per sostenere un affitto o l’acquisto di una casa.

Con queste persone, gli operatori della Casa continuano ad avere una relazione, proseguendo il lavoro educativo (gestione dell’appartamento, lavoro, rafforzamento della propria rete, documenti, gestione economica) e di accompagnamento.

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora