Don Colmegna e il Cardinale Martini, a sinistra

… domani, continua tu a scrivere questa storia.

 Un dono nel tuo Testamento alla Fondazione Casa della carità.

La Casa della carità è nata dal nulla grazie a due lasciti: l’eredità morale del Cardinal Martini e il grande dono nel testamento di un imprenditore, Angelo Abriani. Due uomini uniti dalla caparbia intenzione di creare un luogo per i poveri della città di Milano.

Sostenere la Casa della carità attraverso il lascito testamentario significa allargare i paletti della”tenda di Abramo”, non soltanto per ospitare più persone, ma per continuare a fare spazio a un futuro segnato dall’ospitalità, dall’amicizia, dalla fraternità, dalla cura del creato.

Con la tua volontà permetterai alla Casa della Carità, luogo di incontro e relazioni, non solo di sopravvivere, ma di CRESCERE! Dando ogni giorno una nuova speranza di vita a chi l’ha persa.