Prima la comunità | Casa della Carità
68826882
Advocacy

Prima la comunità

Prima la comunità – Insieme per il benessere di ogni persona è un’associazione nazionale che promuove una nuova concezione di salute che metta al centro la comunità.

Dalla collaborazione avviata nel 2014 tra la Fondazione Casa della carità e la Fondazione Santa Clelia Barbieri di Porretta Alto Reno Terme (Bologna) è scaturita un’intensa attività di studio e ricerca sulle cosiddette “Case della salute”. Il ragionamento si è via via allargato dando impulso a un’azione comune incentrata sulla volontà di promuovere l’idea di salute intesa come bene comune.

Negli anni l’attività si è estesa e nel percorso sono entrate tante altre realtà di tutto il territorio nazionale, sia pubbliche che del privato sociale. L’approdo di questo lavoro è stato, nel luglio 2020, la costituzione dell’associazione Prima la comunità – Insieme per il benessere di ogni persona.

Dalla sanità alla salute

L’associazione, di cui è presidente don Virginio Colmegna, si configura come un movimento culturale, dalla forte valenza politica, che promuove e realizza documenti, pubblicazioni, incontri e seminari, corsi di formazione, iniziative legislative.

L’obiettivo è incoraggiare un cambio di paradigma culturale – “dalla sanità alla salute” – attraverso una nuova concezione di salute che metta al centro la comunità e la sperimentazione di nuovi strumenti, a partire dalle “Case della comunità”, presidi di medicina territoriale dove svolgere servizi di prossimità.

Didascalia foto: Il ministro della Salute, Roberto Speranza, con don Virginio Colmegna al convegno di Prima la comunità “Oltre l’emergenza: la comunità è salute” (30 settembre 2020)

Le Case della comunità non sono contenitori di servizi e prestazioni sanitarie

Case della comunità: incontro col ministro Speranza

Prima la comunità ha presentato il progetto delle Case della comunità

SOSTIENI LA CASA DELLA CARITÀ

La Casa della Carità è una vera famiglia per bambini, anziani, donne e uomini di ogni età, Paese e religione.

Dona speranza, cura, un aiuto concreto alle persone seguite dalla Fondazione.

Dona ora